Battlefront Miniatures ci riprova. Dopo il Vietnam e il discreto successo di Great War, la nuova incarnazione di Flames of War è Team Yankee.

Questa volta non si parla di storia, ma di fantastoria! Infatti il titolo Team Yankee è ispirato all'omologo libro di Harold Coyle scritto nel 1987 nel quale la guerra fredda prende un'altra piega e nel 1985 Nato e Patto di Varsavia danno il via agli scontri che porteranno alla terza guerra mondiale...

comments powered by Disqus

GLI SCENICI

Altra novità è l'introduzione delle altezze degli scenici (piatto, basso e alto) che influiscono in maniera “tecnica” sulla linea di vista, contribuendo in tal modo ad eliminare alcuni dubbi che spesso si creano tra i giocatori.



LA FASE DI MOVIMENTO

Le prime grandi novità le troviamo nella fase di movimento: la distanza di coesione diventa uguale per tutti: 15cm dal leader o entro 40cm e in linea di vista con il leader dell'unità. In caso ci si trovi fuori coesione saranno applicate  alcune penalità per effettuare il tiro per colpire durante il fuoco e restrizioni al movimento.

Altra novità sono gli ordini! Il leader dell'unità può ordinare alla propria unità di effettuare una azione speciale durante il turno, un test specifico per ogni situazione è richiesto.

•     blitz move: puoi muovere, prima del movimento standard, i team entro 15cm dal leader di 10cm e se non fai altri movimenti spari a full RoF come se fossi stato fermo, altrimenti con una penalità a colpire.

•     follow me!: puoi muovere, dopo il movimento standard, i team entro 15cm dal leader di ulteriori 10cm in avanti ma non puoi sparare.

•     shoot and scoot: durante la fase di assalto invece di assaltare se non hai mosso durante il movimento, i team entro 15cm dal leader possono muoversi di 10cm.

•     cross here: si effettua prima del movimento standard, tutti i team entro 15cm incrementano di 1 la propria caratteristica di attraversamento ostacoli.

•     Dig in: si effettua al posto di muovere in caso positivo si va il bulletproof cover, il team non può tirare di artiglieria e il proprio RoF è ridotto come se si fosse mosso.

Team Yankee a differenza dei precedenti titoli di Flames of War è un regolamento praticamente nuovo con differenze sostanziali dal best seller che tutti conosciamo.



LE CARTE

Anche la Battlefront adotta la pratica, molto in voga da un po' di tempo a questa parte, di usare le carte come contenitore di caratteristiche delle unità. La carta contiene davvero tutte  informazioni necessarie per giocare: tiro per essere colpiti, risultati minimi dei vari test, ecc.

LA FASE DI TIRO

Le maggiori novità si concentrano in questa fase: innanzi tutto la linea di vista è leggermente diversa; ad esempio se stiamo per sparare e ci si trova entro 5cm dal bordo di elementi scenici bassi o alti non si conferisce al nemico la copertura! Ogni team che spara deve dichiarare un team bersaglio e una volta calcolati i modificatori per colpire quel team si effettua il tiro per colpire. Una volta effettuati tutti i tiri chi ha sparato assegna i colpi partendo prima dai team selezionati come bersagli e poi entro 15cm da essi. Dopo di che il difensore se si trova oltre

una certa distanza può provare, con un test, a spostare i colpi da un team ad un altro per evitare di subire troppi colpi su un team prezioso.

I saves seguono le regole che già conosciamo.

Gli aerei ed elicotteri se falliscono il save non sono distrutti in automatico, ma bisogna effettuare con successo un firepower test. Una novità che accolgo in maniera molto favorevole è la possibilità di colpire i team che, a causa di modificatori applicati, necessiterebbero di un tiro superiore al 6: se occorre un 7 basta un 6 seguito da 5, se occorre un 8 basta un 6 seguito da 6. Se occorre 9 o più non è possibile colpire!


L'inchiodamento ha subito piccole modifiche: per la maggior parte delle unità occorrono 5 colpi per causare l'inchiodamento; per le unità di 12 o più team, occorrono 8 colpi.


LE ARTIGLIERIE

una ventata di cambiamento arriva anche per le artiglierie! Dopo aver selezionato il punto da colpire che deve essere oltre 10cm dai team amici e non necessariamente centrato su un team nemico, il test richiesto per inquadrare (ci sono sempre i 3 tentativi) è specificato nella carta dell'unità che spara.

Una volta inquadrato il punto da colpire ci si appresta a colpire i team sotto la sagoma. Il risultato minimo necessario per colpire si trova sulla carta di chi spara, tale risultato è modificato dai tentativi utilizzati per inquadrare il punti e dal numero di pezzi che sparano. Se anche in questo caso il tiro dovesse superare il 6, si segue la procedura spiegata precedentemente.

Ma forse la cosa più interessante in assoluto è la possibilità di fare il bombardamento fumogeno senza dover per forza selezionare un team avversario: scegliamo un punto e per ogni pezzo che spara piazziamo una striscia di 10x5cm di fumo! L'orientamento è a piacimento.


LA FASE DI ASSALTO

Anche l'assalto ha subito alcune modifiche, la più significativa è che i team che hanno mosso più di 25cm non possono lanciare assalti!

Durante il fuoco difensivo i team amici non bloccano la linea di vista e i colpi possono solo essere allocati ai team entro 20cm.

Per colpire in assalto, come sempre, torna utile la nostra carta sulla quale troviamo il risultato minimo per colpire. È bene ricordare che ora solo i team in contatto attaccano. I team non corazzati se colpiti vengono distrutti, i team corazzati colpiti dalla fanteria possono essere colpiti sul top (at 2 fp 1+) oppure nel fianco (con le armi anticarro di squadra). I team di fanteria che distruggono team non corazzati possono immediatamente spostarsi nel punto in cui il nemico a contatto è stato eliminato.

Se dopo i colpi non ci sono più nemici attivi entro 10cm (i veicoli bailed out o bogged down sono considerati non attivi) gli attaccanti sono considerati vincitori e catturano tutti i veicoli bailed out o bogged down entro 10cm!!

Il vincitore consolida fino a 10cm e può arrivare sotto i 5cm dal nemico ma senza contattarlo.

Se ci sono ancora difensori entro 10cm, questi ultimi effettuano un test di coraggio, se lo falliscono si ritirano, altrimenti possono scegliere se ritirarsi o contrattaccare. Se contrattaccano il tutto si risolve come una nuova carica, ma senza fuoco difensivo.


IL MORALE DELLE UNITA'

Anche il morale ha subito delle modifiche, vi basti sapere che non si considera più la metà dell'unità, ma il numero di team attivi entro 15cm dal leader. Le unità che non sono in “good spirits” effettuano il test, se falliscono vengono rimosse dal tavolo. Gli ufficiali di alto rango non permettono più di ritirare il test, ma in genere hanno un valore migliore che possono usare se sono uniti all'unità.


IL MORALE DI FORMAZIONE

Una formazione è in good spirit se ha sul campo almeno un'unità della formazione in good spirits, le unità di supporto non contano per questo conteggio. Se questa condizione non viene soddisfatta si procede col test di morale (sempre che il comandante sia presente sul tavolo), se fallito la formazione fugge e conseguentemente si perde la partita.


ALTRE AMENITA'

Il libro offre una grandissima sezione di regole speciali e equipaggiamenti particolari in dotazione alle proprie unità


LA COMPOSIZIONE DELL'ESERCITO

La composizione delle liste è molto simile al FoW classico ed anche se più snello, infatti esistono le formazioni con gli obbligatori (il core della lista) e i supporti.


LE MISSIONI

Le missioni sono solo 6 e sono delle versioni riviste (principalmente le aree di schieramento) delle classiche missioni di FoW.

Nota interessante è la modalità di schieramento, infatti le unità quando vengono schierate devono avere tutti i team entro 15cm dal leader o 20cm nel caso di unità con 8 carri o 12 team di altro genere.


LA CAMPAGNA

Il libro presenta anche degli scenari “storici” che sono ottimi per imparare le regole. Ogni missione in base al risultato modifica la successiva.


IN CONCLUSIONE

In conclusione Team Yankee è un prodotto nuovo e non una mod di Flames of War. Il sistema presenta molti concetti avanzati che i giocatori di vecchia data di FoW apprezzeranno (ad esempio il bombardamento fumogeno), inoltre l'ambientazione lo colloca in un mercato ancora praticamente vergine!

Che sia anche un'anticipazione della v4?

Altra novità è la possibilità di fare un bombardamento programmato... dopo aver posizionato gli obiettivi, ma prima di schierare si può piazzare il segnalino inquadramento in ogni punto del campo.

Questo punto può essere utilizzato per effettuare il bombardamento anche se non si ha linea di vista.

Le artiglierie hanno la possibilità di utilizzare proiettili speciali, sempre se presenti nella carta,  capaci di creare un campo minato, avere una maggiore forza o di essere guidati con un puntatore laser per una maggiore precisione.

Approfondimento a cura di Andrea Cecchettini

Download delle FAQ in italiano

(placeholder)
(placeholder)